Le tipologie di assist presenti in Magic Leghe

Chiarimenti ed esempi relativi alle differenze tra assist intenzionali e passaggi decisivi.


Scritto il 01/08/2019 - Ultimo aggiornamento: 07/08/2019


Assist Intenzionali / Assist da fermo

Assist intenzionali, assist da fermo e passaggi decisivi, quali sono le differenze?

Nelle leghe fantacalcistiche la competizione di solito è piuttosto equilibrata e dunque, anche mezzo punto conseguito in più può far la differenza nel computo finale. Ne consegue che anche fattori come gli assist rivestono una fondamentale importanza, a cui prestare particolare attenzione per riuscire a trarre il massimo dall'imminente stagione sportiva. Di base, in ambito calcistico si tratta di un concetto piuttosto semplice da sviscerare: l’assist è il passaggio decisivo per la realizzazione di un goal.

Ma in ambito fantacalcistico, questo termine risulta essere maggiormente problematico e diviene spesso fonte di polemiche e discussioni infinite, poiché non tutti gli ultimi passaggi vengono premiati con il tanto atteso bonus. Ecco perché è fondamentale chiarire al meglio la differenza e le linee guida alla base delle tre tipologie principali proposte per la stagione 2019/2020, che sono assist intenzionale, assist da fermo e passaggi decisivi

Assist intenzionali (ufficiali Gazzetta)

Gli assist intenzionali sono stabiliti dalla redazione de "la Gazzetta dello Sport", sulla base di precise linee guida e con particolareggiate descrizioni del relativo episodio a corredo Di base, si tratta di tutti quei passaggi che creano effettivamente un’occasione da goal, mettendo il proprio compagno di squadra nella condizione di siglare un goal. Ma ci sono determinati ultimi passaggi che non creano delle vere e proprie minacce per le difese avversarie o che comunque non permettono al proprio compagno di squadra di tirare direttamente verso la porta. Dunque, non verranno considerati assist intenzionali:

  • I passaggi verso compagni che prima di segnare, dribblano uno o più avversari. 
  • I passaggi involontari
  • I passaggi deviati in maniera determinante dai difensori, con conseguente cambio di traiettoria del pallone

È importante sottolineare, in coerenza con le recenti disposizioni Uefa, che per i tiri da fuori area è assegnato il famigerato +1 ai passaggi che conducono ad un tiro da fuori, con un massimo di tre tocchi da parte del marcatore. Chiaramente, i casi possono essere i più disparati, dunque verranno valutati tutti singolarmente con la massima attenzione e comunicati adeguatamente. 

Assist da fermo (ufficiali Gazzetta)

In questa categoria rientrano tutti i passaggi effettuati da palle inattive, come i corner e le punizioni, che consentono all’attaccante di concludere e segnare in maniera diretta. Vengono stabiliti anche questi dalla fonte Gazzetta.

Passaggi decisivi (non ufficiali)

Rientrano in questa tipologia, basata su dati Opta/FCO, anche gli ultimi passaggi privi di intenzionalità e che non mettono il compagno di squadra in condizione chiara ed evidente di segnare.

Per fare un esempio puramente teorico, può essere considerato passaggio decisivo anche un appoggio a centrocampo per un attaccante che decide di tentare il goal della domenica tirando da distanza siderale. Pur essendo evidente la mancata intenzione di mettere in compagno in condizione di segnare, viene premiato comunque l’aver compiuto il penultimo atto prima del goal. 

Personalizzazione valori assist

Le tre tipologie di assist suddette possono essere personalizzate indicando il punteggio preferito. Per gli assist intenzionali si può arrivare fino ad un massimo di 2 punti, con uno scaglionamento di 0,5. Valore massimo consentito inferiore per gli assist da fermo e passaggi decisivi, che possono arrivare ad un massimo di 1,5 punti, con scaglionamento dei punteggi disponibili che consente la massima flessibilità in termini di scelte. 

Assist avanzati

Per coloro che desiderano arricchire maggiormente l’esperienza di gioco, esiste la possibilità di avere accesso ad una serie di assist avanzati, tra cui:

Assist per Autogoal: vengono premiati con un bonus i passaggi che riescono a procurare un autogoal da parte di un difensore avversario. Non importa che il pallone servito sia intenzionale o meno, così come non conta che sia diretto o no verso un compagno di squadra. Conta il procurato vantaggio per la propria squadra. 

Assist per Rigore Segnato: tutti i passaggi che fanno scaturire direttamente un calcio di rigore per la propria squadra. Per concedere il bonus, è necessario che il rigore procurato venga poi anche effettivamente concretizzato. Anche in questo caso non conta la volontarietà e la direzione del passaggio. 

Assist per Palo/Traversa: vengono considerati assist di questa tipologia tutti quei tiri che colpiscono un palo o una traversa, facendo scaturire il goal per la propria squadra direttamente sul rimbalzo del pallone.